1974

6.5
HD
Rollercar sessanta secondi e vai! (1974)

L’investigatore assicurativo Maindrian Pace e il suo team conducono una doppia vita come inarrestabili ladri d’auto. Quando un signore della droga sudamericano paga Pace per rubargli 48 auto, tutte tranne una, una Ford Mustang del 1973, sono nella borsa. Mentre Pace si prepara a fregare il fastback, nome in codice “Eleanor”, a Long Beach, non sa che il suo capo ha avvertito la polizia dopo una disputa d’affari. Gli investigatori stanno aspettando e inseguono Pace attraverso cinque città mentre cerca disperatamente di scappare.

6.5 /1
5.7
HD
Herbie il maggiolino sempre più matto

Il noto magnate immobiliare e barone della demolizione Alonzo Hawk (Keenan Wynn) è pronto a costruire il suo nuovo centro commerciale al coperto, l’Hawk Plaza di 130 piani a San Francisco. Il suo unico ostacolo è la caserma dei pompieri del 1892 abitata da “Nonna” Steinmetz (Helen Hayes), vedova del suo ex proprietario, il Capitano dei vigili del fuoco Steinmetz, e zia del meccanico Tennessee Steinmetz; la sua vicina di casa, assistente di volo Nicole Harris (Stefanie Powers); e le loro macchine senzienti: un Maggiolino Volkswagen del 1963 noto come Herbie, “L’amore Bug;” un’orchestrazione degli inizi del XX secolo che suona da sola; e una funivia in pensionedalla defunta Clay Street Line, conosciuta come “Old No. 22.”

5.7 /1
6.8
HD
Non si deve profanare il sonno dei morti (1974)

George sta facendo un viaggio dal suo negozio di antiquariato a Manchester nel Lake District per lavorare in una nuova casa con alcuni dei suoi amici. Lungo la strada, la sua motocicletta Norton viene accidentalmente danneggiata da Edna mentre inverte la sua Mini Cooper in una stazione di servizio. Le chiede di dargli un passaggio per la sua destinazione, mentre Edna, mentre si reca in visita a sua sorella in difficoltà, chiede prima di andare nella città di Southgate e di lasciare che George porti la sua auto a Windermere dove la recupererà in seguito.

6.8 /1
6.5
HD
Mussolini ultimo atto

Nel 1945, Benito Mussolini si reca a Milano per parlare con l’arcivescovo Alfredo Ildefonso Schuster per chiedere il suo aiuto per fuggire dall’Italia. La Repubblica di Salò, l’ultimo bastione del fascismo, sta decadendo e gli americani, insieme ai partigiani, stanno per ottenere il controllo di Milano. Mussolini fugge, inseguito dalla sua amante Claretta Petacci, e riesce a raggiungere il villaggio settentrionale di Dongo. Lì si scontra con i tedeschi, che gli ordinano di travestirsi da ufficiale tedesco piuttosto che essere catturato dai partigiani. Mussolini accetta senza obiezioni, sperando sempre in una rivolta dei suoi fedeli fascisti, ma sono a rischio. Quando viene riconosciuto Mussolini, Walter Audisio, il leader dei partigiani, inizialmente vuole consegnarlo agli americani, in modo che Mussolini subisca il giusto processo. Ma i crimini di guerra del Duce sono troppo grandi, quindi Audisio decide di sparargli di fronte a Villa Belmonte nel villaggio di Giulino, insieme alla sua compagna.

6.5 /1
5.7
HD
Gold – Il Segno Del Potere

Un gruppo di speculatori vuol fare alzare il prezzo mondiale dell’oro: per questo progetta di far esplodere una grossa miniera approfittando del fatto che dietro una parete rocciosa si estende una grande massa d’acqua. L’incarico dello scavo è affidato all’ingegnere Rod Slater, appositamente promosso e tenuto all’oscuro. Slater prevede alcune misure di sicurezza ma, mentre è assente, avviene l’inondazione delle gallerie: dovrà intervenire prontamente, con l’aiuto di un eroico minatore.. Fonte trama

5.7 /1
5.6
HD
L’Anticristo

Ippolita è una giovane donna paralizzata con gravi problemi mentali derivanti dalla morte di sua madre. La sua crisi di fede e l’intervento di una psicologa ben intenzionata portano Ippolita a ricordare la sua vita passata come strega durante l’Inquisizione. Alla fine, Ippolita diventa posseduta e inizia a sedurre gli uomini locali, solo per ucciderli. Un esorcismo sembra essere l’unica soluzione per fermare la follia.

5.6 /1